La potatura: all’insegna della continuità

27/11/2014

Per ogni viticoltore, quindi anche per Audarya, questo è il periodo in cui inizia la fase della potatura: la vigna ormai va a riposo e l’autunno, che ha il compito di ripulire i tralci dalle foglie, lascia spazio all’inverno.
Qui in Audarya abbiamo iniziato da alcuni giorni la potatura del vermentino nelle tenute Acquasassa e Is Crabilis. Come ogni anno fino alla metà del mese di marzo prossimo, le nostre cure e la nostra attenzione saranno volte alla preparazione delle viti.
È una parte del ciclo della vite estremamente delicato: vengono selezionati i tralci e le gemme che detteranno la qualità e la quantità per la prossima annata. Estrema attenzione viene dedicata ai tagli, alla ramificazione futura ed al flusso linfatico.
Nel nostro territorio i viticoltori sono custodi di un patrimonio prezioso tra tradizione ed arte, tramandato da padre in figlio, fatto di metodo e logica, ma soprattutto di continuità.
Continuità infatti è senz’altro il termine che più si addice a questa delicatissima fase che, oltre a dare un impostazione produttiva a breve termine, ne determina, in base alle scelte, la durata e la struttura perenne.

 

Go top