Chef Filippo Cassano

Chef per passione

Chef Filippo Cassano - Concorrente di MasterChef 2015

Eclettico, altruista e generoso, passionale e appassionato…… sognatore e viaggiatore!!!

Una personalità complessa, sull’orlo del fastidioso per chi non lo conosce, ma affascinante a chi invece decide di ascoltarlo, seguirlo e farsi coinvolgere.

Filippo Cassano è nato a Roma il giorno della festa del papà, nell’anno 1974, da genitori provenienti da diverse regioni d’Italia in cerca di un lavoro, di una casa e di una famiglia.

Di padre pugliese e madre marchigiana, dunque, con grandi tradizioni culinarie che da subito lo affascinano sin da piccolo. Le tagliatelle e la lasagna con nonna Blandina, i panzerotti e le orecchiette con nonna Lucia: qui inizia un percorso che si insinua nel più profondo delle viscere, che viene coltivato nell’intimo fino all’esplosione ultima, al successo: Si trasforma in una passione tale da volerlo sconvolgere fino spingerlo a cambiare totalmente vita._DSC3937-web

Inizia prestissimo a lavorare e si avvia alla carriera di Project Manager. Passi lenti e difficili, ma la tenacia che non manca lo portano ad ottenere grandi soddisfazioni personali.

Nel frattempo, si sposa con Francesca con la quale ha avuto tre figlie: Carlotta Maria, Alice e Sophia Aurora.

Oggi Filippo ha quaranta anni, ma è ancora il ragazzo che ha appena trovato la sua strada: ha abbandonato definitivamente il suo lavoro per dedicarsi interamente alla passione per la cucina.

Un percorso difficile, impegnativo, che lo ha visto ricominciare a studiare cucina per tre anni, frequentando corsi professionali, praticando all’interno di ristoranti e in qualsiasi altro luogo o posto dove ci sia una cucina a disposizione.

Per lui la cucina racchiude tutto: il calore familiare, l’amicizia, l’amore, quella convivialità unica che si crea mangiando e bevendo e soprattutto grande divertimento. Quello che si prova sperimentando, scoprendo studiando quello che poi sarà il pasto dei commensali.

_DSC3977-webOggi si divide anche con eventi, servizi di catering, personal chef e consulenze per ristoratori, senza mai lasciare la ricerca, gli studi e soprattutto la voglia di circondarsi di amici e parenti intorno ad una tavola ricca di prelibatezze, ovviamente tutte cucinate da lui.

I suoi progetti assomigliano ai sogni. Quello di aprire una propria struttura che viva intorno alla tavola, alla convivialità, all’incontro. Un po’ la riproposizione dei pranzi della domenica dove gioia, avventure e disavventure, risate, scherzi erano ingredienti fondamentali del bere e del mangiare.

Ha fatto suo un motto: “Vivi come se dovessi morire domani, pensa come se non dovessi farlo mai”!!!

Go top